Baiana Avventure

NAMIBIA - Tour classico (partenza di gruppo con accompagnatore dall'Italia)

Namibia - Tour Classico

Durata Viaggio

14 giorni / 12 notti

Destinazioni

Windohek / Etosha National Park / Opuwo / Swakopmund / Namib Desert / Kalahari Desert

Citta di Partenza

Roma, Milano, Bologna

Date Disponibili

11 Aprile 25 Aprile 2017 // 6 Agosto 18 Agosto 2017 // 13 Agosto 25 Agosto 2017
Uno stupendo itinerario guidato da un nostro esperto che vi accompagnerà dentro le bellezze di questo stupendo paese, cercando di farvi cogliere gli aspetti più emozionanti di ogni luogo, il Parco Etosha ed i suoi animali, gli spazi infiniti del Damaraland, la Skeleton Coast, i deserti del Namib e del Kalahari...
Colori ed immagini da conservare per sempre.

Richiedi maggiori informazioni sul viaggio!

Riempi il form e un nostro operatore si mettera' in contatto con te. Per ogni informazione telefona al + 39/055/242025

Luca Bernini
Segnaliamo che i safari si effettuano con gli stessi mezzi normalmente utilizzati per i trasferimenti nel corso del tour.
Su specifica richiesta possiamo fornire il supplemento di costo per il fuoristrada.

Prezzo

Eur. 3.800,00 per persona in camera doppia
Eur 215,00 supplemento singola

Eur 2.299,00 Bambini sotto i 12 anni in camera con i genitori

Il prezzo base si intende per persona, su base doppia con minimo 8 partecipanti ed è a disponibilità limitata e può variare se vengono scelti servizi facoltativi ulteriori proseguendo nella prenotazione. Non è previsto alcun adeguamento

Servizi non inclusi

Quota di iscrizione e assicurazioni medico bagaglio Euro 60,00. Tasse aeroportuali eur 455,00 (ca). Bevande ai pasti, mance, oboli, facchinaggi. Quanto non espressamente indicato alla voce "Servizi inclusi"

Servizi inclusi

Voli intercontinentali Qatar airways. 12 pernottamenti negli hotel/lodges 3/4stelle in pensione completa. Trasporto in minivan 4 x 4 con aria condizionata. Guida italiana certificata. Ingressi ai parchi e alle varie attrazioni come da programma. Centrale operativa emergenze 24 ore in Namibia con operatore in italiano. Kit viaggio Baiana Tour Operator

Servizi Aggiuntivi

Possibili estensioni su richiesta

Assicurazione

Assicurazione medico bagaglio.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

 

1 Giorno – Italia / Windhoek

Partenza nel primo pomeriggio dall'aeroporto previsto, scalo a Doha e proseguimento per Windhoek.
Pasti e pernottamento a bordo.


2 Giorno – Windhoek / Mount Etjo (Km 257 di strada asfaltata)

Arrivo a Windhoek, incontro con la guida italiana ed il driver.
Tempo permettendo breve giro panoramico della piccola capitale Windhoek.
Proseguimento per Mount Etjo.
Cena e pernottamento.
Lodge: Mont Etjio o similare


3 Giorno – Mount Etjo / Etosha National Park (Km 222 di strada asfaltata e sterrata)

Prima colazione.
Partenza per Etosha National Park. Inizio dell’avventura in uno dei parchi più belli dell’Africa. Pranzo.

Il Parco Nazionale di Etosha, il più esteso parco faunistico dell’Africa australe, prende il nome dalla vasta depressione salina centrale, l’Etosha Pan, nome che, secondo i più, significa “grande luogo bianco dell’acqua asciutta”; un vasto deserto salino di oltre 5.000 km2 formatosi una dozzina di milioni di anni or sono da un vasto lago poco profondo, via via prosciugatosi. 
Il clima secco e l’ambiente sostanzialmente arido, pur se non tanto da privar gli animali del loro sostentamento, ma tale da non consentire una vegetazione troppo rigogliosa, creano l’ambiente ideale per l’avvistamento della fauna, che si raccoglie attorno alle pozze per abbeverarsi. La flora arborea è prevalentemente costituita dal “Mopane”, dalla caratteristica foglia bilobata a forma di farfalla, mentre in una ristretta area a ovest di Okaukuejo si può vedere la rara “Moringa ovalifolia”, uno strano albero con qualche somiglianza con il “Baobab” e che sembra piantato in terra alla rovescia. Questo suo strano aspetto ha fatto nascere una leggenda del popolo San, originario abitatore di queste terre, secondo la quale il Creatore, terminata la sua opera, si avvide di aver dimenticato di collocare sulla terra un ultimo arbusto e, stizzito, lo lanciò a caso così che esso cadde con le radici in alto e… così rimase.

Nel pomeriggio primo safari.
Check in presso Okaukuejo Camp o similare.
Cena e pernottamento.
Lodge: Okaukejo o similare


4 Giorno – Etosha National Park (Km 160 nel parco su strade sterrate e asfaltate)

Sveglia di buon’ora per una giornata di safari. Percorso  alla ricerca degli animali che popolano il parco di Etosha: elefanti e leoni, zebre e leopardi, giraffe e iene, mandrie immense di gnu, antilopi grandi e piccole, tutti insieme intorno alle pozze. Pranzo nel parco.
Nel pomeriggio si prosegue per il safari.
Check in al Mokuti Lodge o similare. 
Cena e pernottamento. 
Lodge: Mokuti Lodge o similare


5 Giorno – Etosha National Park / Opuwo (Km 443 su strade sterrate e asfaltate)

Prima colazione.
Proseguimento verso nord, la regione abitata dagli Himba. Attraverso paesaggi mozzafiato si arriva in Kaokoveld. Zone aride e disabitate, dove stanziano gli Himba, i fieri pastori, conosciuti nel mondo per la loro bellezza e per le donne che si abbelliscono con l’ocra rossa. Un’ esperienza emozionante, a contatto con una delle etnie che più ha mantenuto le proprie usanze e tradizioni.

Himba, popolo di pastori dell’Africa Sud-Ovest che vive nella regione del Kaokoland, a sud dell’Angola: una terra dal sole rovente, dal quale hanno imparato a difendersi con una speciale pasta rossa fatta di terra e grasso che si spalma su tutto il corpo. Un rimedio efficace anche contro gli insetti che, in questo modo, non si posano più sulla loro pelle. Gli Himba sono i discendenti dei primi Herero che occuparono questa regione nel XVI secolo. Due secoli dopo, l’aumentare della popolazione e delle greggi costrinse la maggior parte degli Herero a emigrare verso le ricche pianure meridionali. Hanno un fisico snello e statuario, in particolar modo le donne, note per la loro bellezza scultoria. Esse nutrono un particolare culto per il loro corpo che usano spalmare di argilla rossa e impreziosire con ornamenti di ferro, osso, cuoio e conchiglie, per i lineamenti e le usanze ricordano le popolazioni nilotiche.
Alti e slanciati, gli uomini amano ornarsi il collo di bracciali di ferro, mentre le donne camminano scalze e portano sempre appariscenti monili. Se un gambale di perle di ferro ricopre le loro caviglie fin sopra il polpaccio, grosse spirali di rame decorano tutto l’avambraccio. Al collo prediligono invece collane ritorte fatte con perline di vetro o piastrine di rame.

Pranzo ad Opuwo Lodge, check in e nel pomeriggio visita al villaggio Himba in jeep 4×4. Ogni viaggiatore vorrebbe incontrare questo popolo che vive lontano dalla modernità, ancora attaccato alle proprie usanze e tradizioni ancestrali.
Cena e pernottamento.
Lodge: Opuwo Country Lodge o similare


6 Giorno – Opuwo / Damaraland (Km 370 di strade sterrate e asfaltate)

Prima colazione.
Si torna verso sud, la terra dei Damara, degli elefanti e del deserto dei San.
Pranzo durante il trasferimento. Arrivo al Twyfelfontain Lodge o similare.
Cena e pernottamento. 
Lodge: Twyfelfontain Country Lodge o similare


7 Giorno – Damaraland (Km 100 su strade sterrate)

Intera giornata dedicata ad una delle zone più belle della Namibia: il Damaraland. 
Visiteremo le incisioni rupestri di Twyfefontein, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 2007, una delle più ricche raccolte di incisioni di tutta l’Africa.

L’Arte rupestre che si può ammirare in questi luoghi è assolutamente straordinaria per bellezza, qualità e quantità di documenti iconografici giunti fino a noi sotto forma di petroglifi e pitture. Questo notevole patrimonio archeologico, tra i più importanti a livello mondiale, è fondamentale per conoscere la preistoria dell’Africa australe, un subcontinente dove la documentazione scritta, i resti monumentali o le epigrafi scarseggiano o sono di epoca relativamente recente, sebbene gli studiosi considerino la zona, la culla della più antica presenza umana.

Pranzo al lodge. Nel pomeriggio parteciperemo ad una escursione in 4×4 per andare alla scoperta degli incredibili elefanti del deserto e godere degli incredibili paesaggi del Damaraland. Rientro al lodge per cena e pernottamento.
Lodge: Twyfelfontain Country Lodge o similare


8 Giorno – Damaraland / Skeleton Coast (Km 333 di strada sterrata e asfaltata)

Prima colazione. La famosa Skeleton Coast ci attende.

La costa prende il suo nome dai numerosi relitti di navi antiche e moderne, che s’incagliarono lungo essa. I fondali sabbiosi del Deserto del Namib, che s’immerge in mare, sono bassi e in continuo mutamento, a causa di repentini movimenti sottomarini locali. Le fortissime correnti e le nebbie (causate dalla corrente fredda che viene dall’Antartide e va verso Nord) fanno il resto. Le navi abbandonate, “gli scheletri”, attendono, semisommerse, appoggiano su di un fianco a pochi metri dalla riva, il tempo e il mare a poco a poco le distruggono. Poiché è lambita dalla fredda corrente antartica, la costa è popolata da colonie di foche, fra le più grandi del mondo, citano il numero di animali attorno ai 200.000 capi. A pochi chilometri più a Sud, a Cape Cross a circa 450 chilometri dalla foce del Kunene, Diego Cao, navigatore portoghese, vi approdò nel 1485 e fece la moderna “scoperta dell’Africa”. Il luogo è segnalato con una croce di nero granito, copia di quella che lo scopritore piantò e che, oggi, ancora in copia, si può vedere nel museo dei navigatori a Lisbona. L’originale fu trafugato per ordine dell’imperatore Guglielmo II e si trova a Berlino.

Arrivo a Swakopmund, cittadina sull’Oceano Atlantico, Swako ci accoglie con le sue casette in stile germanico, i caffè e i negozietti, supermercati e pubs. Pranzo.
E’ il momento dello shopping oppure delle attività facoltative come: quad bike sulle dune, sorvolo della Skeleton Coast (attività a pagamento).
La zona costiera paludosa di Walvis Bay è una delle tre principali zone palustri del continente Africano per il numero di specie di volatili che sono presenti nell’ecosistema. 

È uno dei 900 siti al mondo per la protezione delle zone umide ed è parte del progetto per la “Conservazione delle zone paludose” che intende prevenire il deterioramento dell’ecosistema della Laguna e delle zone paludose a essa connesse, promuovere la conoscenza del problema e incentivare l’educazione al problema, implementare un piano di gestione dell’area. La Namibia è firmataria della Convenzione internazionale relativa alla protezione delle Zone Umide come habitat degli uccelli acquatici, nota come Convenzione di Ramsar, firmata a Ramsar in Iran il 2 febbraio 1971. A oggi sottoscritta da più di centocinquanta paesi, con oltre 900 Zone Umide individuate nel mondo, rappresenta l’unico trattato internazionale moderno per la tutela delle Zone Umide, sostenendo i principi dello sviluppo sostenibile, e della conservazione delle biodiversità.

Check in allo Strand Hotel o similare.
Cena e pernottamento.
Lodge: Strand Hotel o similare


9 Giorno – Walvis Bay (Km 60 di strada asfaltata + dune)

Prima colazione.
Trasferimento a Walvis Bay, per partecipare a una crociera nella laguna di Walvis Bay; durante questa mezza giornata in barca si potranno avvistare diverse specie di delfini, una delle quali endemica delle coste namibiane, avere un “incontro ravvicinato” con le otarie del capo e osservare diverse specie d’uccelli marini, alcuni peculiari dell’avifauna antartica.
Con molta fortuna si potranno addirittura avvistare balene e orche marine.
Dopo pranzo (incluso) escursione in jeep per esplorare l’area protetta di Sandwich Harbour che si trova sulla costa del deserto del Namib, a circa 55 km a sud di Walvis Bay. Sandwich Harbour una volta era un porto naturale con l’accesso ad acqua fresca, per i cacciatori di balene e di lavorazione del pesce, ora è una laguna naturale, e uno dei quattro siti di Ramsar in Namibia. La vostra guida vi farà conoscere quello che è chiamato “l’oceano di sabbia“, vivrete l’esperienza di scalare una duna in totale sicurezza a bordo di un veicolo 4×4; una giornata tra panorami mozzafiato in mezzo al deserto più incontaminato… altissime dune che si stagliano sul mare, un cielo azzurrissimo e la fantastica vista del deserto.
Altre attività facoltative: visita alla cittadina di Swakopmund o sorvolo della costa con aerei da turismo.
Nel tardo pomeriggio rientro in Hotel. Cena libera e pernottamento.
Lodge: Strand Hotel o similare


10 Giorno – Swakopmund / Namib Desert (Km 327 di strade sterrate)

Dopo l’assaggio del grande Namib Desert in versione nord, si scende ancora più a sud per andare a incontrare le grandi dune rosse.
Dopo colazione si devia per la Moon Valley, paesaggio incredibile formato dal fiume Swakop nel corso dei millenni. Breve sosta per osservare le uniche piante fossili viventi al mondo, le Welwitschia Mirabilis. Attraverso le grandi pianure ai piedi della Grande Scarpata, là dove si incontrano solo antilopi e struzzi, dove l’acqua è un bene raro e prezioso, si attraverseranno i passi Gaub e Kuiseb, depressioni e formazioni rocciose dall’aspetto lunare. 
Sosta d’obbligo all’attraversamento del Tropico del Capricorno!!
Pranzo durante il percorso. Non può mancare una sosta per la mitica torta di mele di Moose, a Solitaire, un must del viaggiatore in Namibia!
Arrivo al Namib Desert Lodge o similare. Cena e pernottamento. 
Lodge: Namib Desert Lodge o similare


11 Giorno – Namib Desert / Sossusvlei / Sesriem (Km 250 di strada sterrata e asfaltata)

Prima colazione.
Partenza prima dell’alba per il deserto del Namib, la vallata di Sossusvlei e la mistica Dead vlei.
Soste fotografiche durante il percorso.
Si salirà la Duna 45 o una similare, poi un 4×4 ci porterà all’imbocco del sentiero per Dead vlei, la valle della morte.
La passeggiata sulle dune è di circa 40-50 minuti fra andata e ritorno e tempo libero per entrare nella valle e perdersi in uno dei luoghi più spettacolari al mondo. Pranzo durante l’escursione. Nel primo pomeriggio breve visita al Sesriem Canyon. Rientro in hotel.
Pomeriggio a disposizione per attività individuali come il tramonto sulle dune fossili o escursioni in quad o passeggiata (escursioni facoltative e a pagamento).
Cena e pernottamento. 
Lodge: Namib Desert Lodge o similare


12 Giorno – Namib Desert / Kalahari Desert (Km 412 di strada sterrata e asfaltata)

Prima colazione.
Attraversiamo la Grande Scarpata, la meta di oggi è il deserto del Kalahari.

Il deserto del Kalahari è una vasta distesa sabbiosa dell’Africa meridionale, che si estende per circa 520.000 km2. È il quarto deserto al mondo per estensione e parte di un immenso altopiano africano e si trova a un ‘altezza media di 900 metri. Copre il 70% del territorio del Botswana e parti dello Zimbabwe, della Namibia e del Sudafrica. Includendo, oltre al deserto vero e proprio, anche il bacino semi-arido che lo comprende, si ottiene un ‘area di oltre due milioni e mezzo di chiiometri quadrati, che include il Gabon, la Repubblica del Congo, la Repubblica Democratica del Congo, l’Angola e lo Zambia.
Il nome Kalahari deriva dalla parola Kgalagadi della lingua Tswana, e vuol dire “la grande sete”.

Arrivo al Anib Desert Lodge o similare. Pranzo al Lodge.
Pomeriggio a disposizione per attività (facoltative e a pagamento) come il safari al tramonto. Cena e pernottamento.
Lodge: Anib Desert Lodge o similare


13 Giorno – Kalahari Desert / Windhoek

Prima colazione.
Partenza per Windhoek. Arrivo in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.
Pasti e pernottamento a bordo.


14 Giorno – Windhoek / Italia

Arrivo nell’aeroporto di destinazione nel primo pomeriggio.



Fine dei nostri servizi.

N.B: L’ordine delle visite ed escursioni potrebbe essere modificato per motivi tecnici.