Vai al contenuto
logo baiana 500

AREA RISERVATA
Accedi

La Città Incantata di Kamakura: Un Viaggio Personale

Incastonata tra il verde lussureggiante delle colline e l’immensa distesa blu della baia di Sagami, Kamakura, in Giappone, è più di una semplice città; è un viaggio indietro nel tempo, un rifugio di bellezza naturale e una testimonianza del ricco tessuto culturale del Giappone. Imbarcandoci in questa esplorazione di Kamakura, ci addentriamo non solo nel suo significato storico, ma anche nel cuore e nell’anima dei suoi paesaggi, arte e folklore.

Camminare per le strade di Kamakura è come entrare in un libro di fiabe dove ogni angolo nasconde una storia, e ogni brezza porta con sé i sussurri del passato. La città, un tempo centro politico del Giappone medievale, ora funge da serena fuga, mescolando siti storici con straordiari scenari naturali.

Il Grande Buddha
conosciuto anche come Daibutsu, è una maestosa statua in bronzo di Amida Buddha situata nel complesso del tempio Kotoku-in. Questa imponente figura, alta circa 11,4 metri e pesante oltre 121 tonnellate, rappresenta uno dei simboli più emblematici di Kamakura e un punto di riferimento spirituale di grande importanza per i buddisti di tutto il mondo. Le colline circostanti, infiammate dalle tonalità ardenti dell’autunno o dai delicati rosa dei fiori di ciliegio in primavera, incorniciano questa storica città in colori sempre mutevoli, offrendo un panorama che cattura l’anima. Costruito nel 1252, il Daibutsu ha resistito a numerosi disastri naturali, testimoniando la resilienza della fede e della cultura giapponese attraverso i secoli.

Kamakura è una città di fondamentale importanza nel contesto del buddismo giapponese, non solo per la presenza del Grande Buddha ma anche per il suo ruolo storico come sede del governo durante il periodo Kamakura (1185-1333). In questo periodo, il buddismo Zen e la scuola Jodo furono tra le principali correnti religiose che fiorirono nella città, influenzando profondamente la vita spirituale e culturale del Giappone.

Per i seguaci dei maestri Daisaku Ikeda e Nichiren Daishonin, Kamakura detiene un significato particolare. Nichiren Daishonin, un monaco del XIII secolo e fondatore del buddismo Nichiren, visse e predicò a Kamakura per gran parte della sua vita. Le sue insegnanze, che enfatizzano l’importanza del Sutra del Loto e il principio di rivelare il proprio stato di Buddha innato attraverso la pratica della recitazione del Nam-myoho-renge-kyo, hanno trovato un terreno fertile in questa città storica. Nichiren Daishonin sfidò le autorità e le correnti buddiste dominanti dell’epoca, sostenendo una visione inclusiva e accessibile della pratica buddista, che continua a influenzare milioni di persone in tutto il mondo.

Daisaku Ikeda, leader moderno della Soka Gakkai International (SGI), ha continuato a promuovere il messaggio di pace, cultura e educazione basato sulle insegnanze di Nichiren Daishonin. Per i seguaci di Ikeda, visitare Kamakura significa non solo connettersi con la storia profonda del buddismo Nichiren ma anche riflettere sulle proprie pratiche spirituali e sull’impegno per la pace e l’umanità.

La città di Kamakura, quindi, non è solo un luogo di straordinaria bellezza naturale e storica, ma anche un punto di riferimento spirituale per i buddisti che seguono le insegnanze di Nichiren Daishonin e i principi promossi da Daisaku Ikeda. Visitare il Grande Buddha e esplorare i numerosi templi e luoghi storici di Kamakura offre ai pellegrini e ai visitatori un’opportunità unica di approfondire la propria comprensione del buddismo e di riflettere sul significato della fede nella vita contemporanea.

Folklore e Cultura: Lo Spirito di Kamakura
L’anima di Kamakura risiede non solo nei suoi paesaggi, ma nelle sue storie. La leggenda del Tengu, protettori mitici delle foreste, creduti risiedere nelle colline attorno alla città, aggiunge uno strato di misticismo al verde lussureggiante. I festival locali, come il Kamakura Matsuri, offrono uno spaccato del ricco patrimonio culturale della città, con parate, musica tradizionale e dimostrazioni di tiro con l’arco samurai che portano la storia alla vita vibrante.
Gli artigiani di Kamakura continuano a praticare mestieri secolari, creando intricate opere di ceramica, lacca e il famoso Kamakura-bori, un tipo di intaglio del legno. Visitando questi laboratori, si avverte una profonda connessione con il passato, poiché ogni pezzo racconta una storia di tradizione e meticolosa maestria.

Bellezza Naturale e Racconti Storici
I paesaggi di Kamakura sono un testamento alla bellezza del mondo naturale giapponese. I sentieri escursionistici che portano al Santuario Zeniarai Benzaiten Ugafuku, dove i visitatori lavano i loro soldi per la prosperità, offrono non solo ricompense spirituali ma anche viste panoramiche della città e dell’oceano. I boschi di bambù del Tempio Hokokuji sussurrano storie di monaci e samurai, una fuga serena dove si può godere del tè matcha tra il tranquillo fruscio delle foglie.
Le spiagge della città, come Yuigahama, offrono un netto contrasto rispetto ai siti storici e naturali, fornendo un luogo per rilassarsi e riflettere sulla bellezza dell’Oceano Pacifico, con l’isola di Enoshima visibile in lontananza.

La Cucina di Kamakura: Un Assaggio di Tradizione
Nessun viaggio attraverso Kamakura sarebbe completo senza indulgere nella cucina locale. La vicinanza della città al mare si riflette nei suoi piatti, con sashimi e sushi freschi tra i preferiti locali. I ristoranti tradizionali servono specialità come le verdure di Kamakura, note per la loro freschezza e sapore, e il dolce trattamento di Shirasu-don, una ciotola di riso coperta di giovani sardine.
Kamakura, con la sua ricca storia, profondità culturale e bellezza naturale, offre un viaggio come nessun altro. Dal momento in cui si mette piede in questa storica città, si intraprende un viaggio nel tempo, dove passato e presente si fondono per creare un’esperienza interiore importante.

Visitare Kamakura, in Giappone, offre un ricco mosaico di attrazioni culturali, storiche e naturali. Ecco dieci attività imperdibili che catturano l’essenza di questa città storica:

  1. Visita il Grande Buddha di Kamakura (Kotoku-in): Ammira la maestosa vista del Daibutsu, una statua di bronzo all’aperto di Amida Buddha, simbolo di pace e tranquillità.

  2. Esplora il Santuario di Tsurugaoka Hachimangu: Immergiti nel cuore della vita spirituale e culturale di Kamakura in questo splendido santuario Shinto, punto focale per festival ed eventi, situato in mezzo a bellissimi stagni e giardini.

  3. Passeggia per le Storiche Strade di Komachi-Dori: Goditi lo shopping, la ristorazione e l’esplorazione lungo questa strada vivace, famosa per i suoi negozi tradizionali che vendono artigianato, snack e souvenir.

  4. Percorri i Sentieri fino al Santuario Zeniarai Benzaiten Ugafuku: Intraprendi un viaggio spirituale lungo sentieri verdi fino a questo santuario unico, dove i visitatori lavano i loro soldi in acque sacre credute moltiplicare la ricchezza.

  5. Visita il Tempio Hokokuji (Tempio del Bambù): Trova la serenità all’interno del boschetto di bambù di questo tempio Zen, offrendo un momento di pace e una tazza di tè matcha in un ambiente davvero idilliaco.

  6. Goditi le Spiagge di Kamakura: Rilassati o fai surf nelle spiagge di Yuigahama e Zaimokuza, che offrono bellissime viste sulla baia di Sagami e un’atmosfera rilassata.

  7. Esplora il Tempio Engaku-ji: Uno dei cinque grandi templi Zen di Kamakura, Engaku-ji è rinomato per la sua bella architettura, ambiente sereno e come luogo per profonda meditazione e riflessione.

  8. Scopri il Museo dei Tesori Nazionali di Kamakura: Immergiti nella ricca storia e cultura del Giappone con una visita a questo museo, che ospita una collezione di arte e manufatti storici del periodo Kamakura.

  9. Partecipa a una Cerimonia del Tè Tradizionale: Partecipa a una cerimonia del tè giapponese tradizionale in una delle molte case da tè di Kamakura, abbracciando il rituale e l’arte del tè.

  10. Visita il Tempio Hasedera: Nota per le sue viste mozzafiato sulla città costiera e la sua grande statua in legno di Kannon, la dea della misericordia, il Tempio Hasedera è un rifugio di pace con lussureggianti giardini e stagni.

 

Photo credits Flickr: Angel de los Rios, Nahid V, Zan Ready, Blondinrikard Fröberg, yisris, cameron mackintosh, hiroshi ataka, Oimax, Thomas Chung, Mikel Lizarralde, TAKA@P.P.R.S, Demis Gallisto

Serve Aiuto?