Vai al contenuto

AREA RISERVATA

Accedi

GIAPPONE

Giappone un kaleidoscopio di esperienze

Caricamento in corso…
2 Risultati
Ordina per:
Nome
Prezzo
Data partenza
Filtri
Filtra per struttura
Filtra per caratteristiche
Filtra per trattamento
Filtra per città
Filtra per nazione
Filtra per prezzo

€0 €4000+
Filtra per stelle

Il paese è un insieme di contrasti e contraddizioni. Nelle città più moderne e high-tech si trovano quartieri con interi condomini con case di legno e ci sono bellissimi templi e giardini che si contrappongono ai grattacieli. Anche negli appartamenti più curati nel design e nell’arredamento ci sono contrasti fra acciaio , vetro legno e carta. Trovare una porta scorrevole in legno che conduce a una stanza tradizionale decorata con tatami, assistere alle prove di calligrafia e partecipare all’antica cerimonia del tè sono solo alcune tra le cose inusuali che possono accadere a chi intraprende un viaggio in questo paese dalle mille esperienze, in cui usanze e tradizioni sono stratificate l’una sull’altra come i sottili strati d’acciaio della katana di un samurai.

Non trovi l’esperienza di vaiggio che cerchi?
Conattaci nel modo che preferisci. Il nostro personale è disponibile per darti tutte le informazioni delle quali hai bisogno, per disegnare il viaggio che immagini o per guidarti nella scelta degli itinerari più suggestivi.

  • Puoi riempire questo modulo
  • Puoi scriverci su whatsapp selezionando l’icona in basso a destra
  • Puoi telefonarci al +39 055 24 20 25

Tokyo
Tokyo, oltre ad essere la grande capitale del Giappone è una delle città più popolose del mondo. Dominata da maestosi grattacieli e coperta da un
impressionante sistema di trasporto urbano, Tokyo e’ una città piena di luci, dinamica e vibrante, giorno e notte.
Durante il periodo feudale, all’epoca chiamata Edo, Tokyo era la città dei samurai dove regnava lo shogun, mentre Kyoto era la capitale dove risiedevano l’Imperatore e le famiglie nobili. Tuttora a Tokyo si possono ammirare meravigliosi giardini giapponesi che appartenevano a feudatari importanti.

I Quartieri di Tokyo:
Shibuya, Shinjuku, Ginza, Roppongi, Yurakucho, Kabukicho, Odaiba, Akihabara, Tokyo

Monte Fuji
Il Monte Fuji, denominato anche Fujiyama, è un vulcano ancora attivo alto 3.776 metri ed è tra le principale attrazione del Giappone. Offre panorami di grande bellezza, ai suoi piedi si trovano cinque laghi, tutta la zona intorno al Fuji è cosparsa di sorgenti calde, alcune famose e frequentatissime. Possibilità di visita alla rinomata distilleria Suntory, vincitrice di numerosi premi a livello internazionale e al Lago Kawaguchi
Possibilità di visita alla rinomata distilleria Suntory, vincitrice di numerosi premi a livello internazionale e al Lago Kawaguchi

Nakasendo
Alla ricerca della valle del Kiso
Percorrere la via Nakasendo è come fare un viaggio nel cuore e nella storia del Giappone. Caratteristico è il sentiero, la Valle del Kiso, che conduce attraverso la foresta e la campagna e , in parte passa proprio accanto alle case di legno e ai campi
dei residenti locali.

Kanazawa, Takayama & Shirakawago
Immergersi nella cultura tradizionale
Takayama. Le vecchie vie principali del quartiere di Sanmachi, la dimora storica dei governatori, il museo delle arti popolari di Kusakabe, la Mostra dei carri del festival di Takayama.
Kanazawa. Il quartiere dei samurai Nagamachi, il giardino Kenroku, considerato uno dei giardini più belli del Giappone.

Yamagata
Il Giappone segreto
La prefettura di Yamagata, “il Giappone segreto”, era anticamente una residenza di signori feudali. Lontana dai grandi circuiti turistici, ricca di magnifici paesaggi, templi antichi, rinomate stazioni sciistiche e alcuni degli onsen più famosi del Giappone. Meta popolare di pellegrinaggio per i devoti Shugendo, antica pratica ascetica basata sul culto della montagna.
Tappa obbligatoria è sicuramente il Tempio Risshakuji, complesso buddhista composto da diversi luoghi di preghiera e il sentiero panoramico di 1000 gradini che porta al santuario Okunoin

Hokkaido
Il Giappone innevato
Un viaggio full immersion nella natura, nei monti bianco candido dell’Isola incantata di Hokkaido: ventunesima isola più grande del mondo, conta la presenza di sei parchi naturali e più di sessanta vulcani. Caratterizzato da un clima nevoso in inverno, fresco e secco d’estate, la rende la meta perfetta per gli amanti degli sport invernali e dei campeggiatori di ogni angolo del mondo. Niseko United, capitale dell’Isola, è un complesso invernale adatto per divertirsi nel clima fresco tra neve e natura.
Niseko è la meta perfetta per la vostra esperienza di neve in Giappone e, in generale, una delle migliori esperienze di vacanze sugli sci. E’ la più grande area sciistica dell’isola di Hokkaido con ben 4 resort di prima categoria collegati tra loro.
La maggior parte della penisola è priva di strade, mantenendo la magica natura di Shiretoko. Da non perdere le lunghe e piacevoli camminate sul ghiaccio, escursioni in nave, trekking dei sentieri naturalistici.

Ama-mi
Le isole tropicali del Giappone
Amami Islands è caratteristico per le sue spiagge bianchissime e litorali rocciosi, ancora incontaminati.
L’arcipelago comprende diversi luoghi incantati, una vacanza alla scoperta delle diverse anime e tradizioni del Giappone. Amami Oshima, isola principale, possiede una meravigliosa linea costiera che si estende nella parte nord, mentre a sud per il 95% è circondata da una foresta subtropicale incontaminata dove si sviluppano flora e fauna inusuali, tra cui felci, foreste di mangrovie e l’amaminokurousagi.

Il Monte Koya è ricco di luoghi ed edifici di pregio che meritano di essere visitati. In un altopiano avvolto da fitte foreste e attorniato da otto vette emerge il complesso monastico del Koyasan, il quale ospita il Danjo Garan, cuore dell’intero sito sacro, fatto di templi, sale decorate, pagode e statue buddiste. Sul Monte Koya è possibile alloggiare in un monastero buddista o foresteria , dove immergersi in un’atmosfera mistica e provare un’esperienza unica della cultura giapponese.

Le terre dell’Ovest
Isola di Miyajima e grande santuario di Izumo L’Isola di Miyajima, oasi naturale e luogo sacro, è un vero e proprio rifugio spirituale in cui sin dall’antichità gli uomini hanno convissuto con le divinità. La sue montagne ricoperte da una fitta vegetazione e la natura incontaminata hanno da sempre affascinato i monaci e migliaia di visitatori da tutto il mondo.
L’isola di Izumo è il mitologico “Paese degli Dei”, il suo simbolo e santuario centrale è l’Izumo-taisha. Tipica dell’Isola è un’atmosfera maestosa, ordinata e silenziosa, quale terra sacra dove si radunano gli dei.

Mare interno di Seto
Viaggio spirituale immersi nella natura, arte cultura e storia giapponese Il mare interno di Seto per i giapponesi è sinonimo di religione e cultura, non a caso è il volto più tradizionale ed incontaminato del Giappone. Shikoku è l’isola che è rimasta più “pura” dal punto di vista naturalistico. Il clima influenzato dall’Oceano pacifico permette la crescita di abbondanti e rigogliose foreste, insomma un paesaggio tutto da visitare e da scoprire. Visitare l’isola di Shikoku permette di apprezzare le magnifiche attrazioni, i bellissimi monumenti e la straordinaria natura della zona.

Ishigaki: Isola giapponese dai mille volti
Situata a Sud della prefettura di Okinawa, Ishigaki è considerata una delle isole più belle del Giappone, nota per i fondali marini ricchi di specie tropicali e corallo. L’Isola ha un fascino tipicamente orientale: tappa obbligata per chi visita l’isola è Kabira Bay, una baia sul versante Nord Orientale circondata dalla barriera corallina. Kebira Bay gode di una vista eccezionale e consente di raggiungere facilmente Manta Point, ottimo per l’osservazione delle mante giganti.

Nagasaki e l’isola fantasma
Uno dei porti più belli del Mondo, Nagasaki era l’unico punto di entrata per la cultura occidentale durante i 200 anni di Sakoku, cioè la chiusura del paese.
Hashima negli anni Cinquanta fu il posto più densamente popolato al mondo, un’isola che viveva ed esisteva solo per la miniera di carbone.
Dopo la chiusura della miniera 40 anni fa l’isola è stata abbandonata, e i palazzi di cemento decadenti in rovina creano uno scenario apocalittico. Testimone del tempo passato, è adesso Patrimonio Mondiale Unesco che attrae visitatori da tutto il mondo e conosciuto anche come location del film “Skyfall” della serie James Bond 007. Tornati al centro di Nagasaki visiteremo i siti più importanti di questa città, vittima della seconda bomba atomica, e conosciuta come il centro della fede cattolica in Giappone dall’anno 1568, quando il samurai Omura Sumitada convertendosi dallo shintoismo al cristianesimo aprì la città al commercio con l’Europa rendendola così un porto a livello internazionale.

Nagasaki
Quando il governo dello Shogun si auto-impose l’isolamento nei rapporti internazionali nel 1635 chiudendo tutti i porti (frontiere) del paese, la piccola isola artificiale di Dejima situata nel centro di Nagasaki era l’unico punto di commercio con l’occidente e vi furono costruite residenze per gli stranieri autorizzati. Qui sono ancora visibili testimonianze di quest’epoca particolare e sentire l’atmosfera “haikara” che significa chic ed esotico in giapponese

Kagoshima
La Napoli dell’estremo Oriente Gemellate dal 1960, Kagoshima vanta incredibili somiglianze con il capoluogo partenopeo per i paesaggi edil suo clima temperato. Sakurajama, il simbolo della città, è uno dei vulcani più attivi del paese.
E’ in virtù del sole, cielo blu e della bellezza del mare, la città di Kagoshima è chiamata la Napoli dell’estremo Oriente ed è strettamente legata al nome di Saigo Takamori (1827 – 1877), il quale ha svolto un ruolo di primo piano nella nascita del Giappone moderno. Kagoshima è la patria natale di quest’eroe coraggioso ed energico, e molti monumenti storici e luoghi della città ne ricordano la figura.
Chiran e Ibusuki, un’occasione per conoscere il Giappone rurale e meno frequentato. Chiran è un borgo soprannominato “la piccola Kyoto di Kagoshima” che conserva lo charme dell’epoca Edo grazie alle numerose case e giardini che appartenevano ai samurai, e conosciuto in Giappone come importante base di decollo di aerei kamikaze.
Ibusuki è un centro termale situato in riva al mare. Vi sono diverse sorgenti, ma ciò che rende speciale la città è il Sunamushi: una sorgente che riscalda la sabbia su una spiaggia lunga un chilometro. E’ possibile fare bagni di sabbia a una temperatura di 50 – 55 °C.

Beppu
Onsen dell’infero
Sicuramente la località Onsen più famosa del Giappone insieme a Hakone, le otto sorgenti di Beppu sono chiamate le acque dell’inferno per le temperature bollenti che arrivano fino a 99° C.
Sette sono le sorgenti termali che costituiscono la località termale di Beppu Onsen. Ogni sorgente ha un nome a seconda delle caratteristiche ed ai minerali che possiede, Inferno Mare per il suo colore blu celeste, Inferno Sangue per il colore rosso che nasce dall’arrugginimento del ferro compreso
nelle terme, Inferno Bianco di color latteo causato dall’alta pressione della sorgente, Inferno Tornado per la sua forma di geiser, Inferno Fango,Inferno Coccodrillo dimora di 70 alligatori, e Inferno Forno.

Kumamoto
La terra del fuoco
Natura spettacolare intorno al Vulcano Aso e il magnifico Castello di Kukamoto, uno dei tre castelli più belli del Giappone. E da non perdere il Giardino Suizenji alimentato da sorgenti d’acqua fresca che confluiscono dal Monte Aso.
Il Castello di Kumamoto è opera di Kato Kiyomasa, il grande architetto del Seicento conosciuto anche come uno dei guerrieri più famosi nella storia giapponese.
Nonostante il terribile terremoto del 2016 il castello è miracolosamente rimasto in piedi, dimostrando l’alta tecnologia architettonica e antisismica nell’epoca del samurai.

Parco Nazionale di Aso Kuju.
Il monte Aso è un vulcano unico al mondo, dove i turisti possono camminare fino al bordo del cratere. La grande pianura verde di Kusasenri è il luogo famoso per la paglia che viene utilizzata sui tetti dei santuari scintoisti più importanti.

Takachiho
La valle divina
Una terra di gole fluviali, canyon vulcanici, spettacoli di danza tradizionali e santuari mitici. Conosciuta per la famosa gola di cascate sensuali e per i suoi legami con le divinità primordiali del Giappone, Takachiho offre un mix straordinario di bellezze naturali e avventure culturali.
Dalla collina Kunimigaoka talvolta si può osservare l’alba che sorge del mare di nuvole. Il sole nascente simbolo del Giappone. La Cascata Tatsugaiwa è
all’inizio del fiume Ueno. E’ un luogo denso di figure mitologiche dove secondo la leggenda viveva un drago, e le risaie a terrazzo, uno splendido ritratto del Giappone rurale. La Gola di Takachiho è famosa per la sua acqua di montagna cristallina, formatasi più di 100.000 anni fa aseguito dell’attività vulcanica circostante.
Fukuoka è città principale dell’isola di Kyushu, con il mercato di Yanagibashi è soprannominata “ la cucina di Fukuoka”. Sumiyoshi Jinja è la sede di 2000 santuari scintoisti Sumiyoshi che protegge i fedeli dalle disgrazie. Una terra difficile da raggiungere ma ricca di natura e di leggende divine legati allo spirito e alla mentalità del popolo giapponese. In questa città si svolge lo spettacolo di Kagura presso il SantuarioTakachiho, una forma di danza tradizionale dedicata agli Dei e alle Dee della mitologia giapponese. Verranno esibiti 4 dei 33 atti che costituiscono la danza completa, una tradizione risalente a 800 anni fa.

Nagoya
Nagoya è una metropoli con oltre 2 milioni di abitanti ed è la quarta città più popolosa del Giappone. Il castello di Nagoya, ricostruzione dell’antico castello, fu demolito durante la seconda guerra mondiale: sul tetto si trovano 3 enormi statue in bronzo. Nella zona del porto di Nagoya si trovano alcune attrazioni, tra cui un grande acquario, un luogo dove ammirare la città ed inoltre è possibile visitare l’interno di una nave che fu utilizzata in Antartide.
Ise Jingu, il grande Santuario Shinto, nella penisola Iseshima, è considerato il più sacro dei santuari shintoisti in Giappone, questo lo rende una delle mete di pellegrinaggio più popolari in Giappone. Immerso nella vegetazione rigogliosa di una foresta secolare, il Santuario di Ise ha una storia antichissima e sorprende per l’architettura nella sua semplicità e purezza. Il complesso del Santuario Ise Jingu comprende 125 santuari sparsi per la regione, più importanti sono Naiku (santuario interno) e il Santuario Geku (santuario esterno).
ll Kumano Kodo è il pellegrinaggio più antico e popolare del Giappone, rappresenta una delle mete più ambite del turismo religioso e spirituale. Kumano è considerato un luogo di benessere, la dimora degli dei: si sviluppa lungo l’estremità più a sud della penisola di Kii, in una regione sacra che in passato prendeva il nome di Kumano. Bellezza e mistero, rendono i percorsi del Kumano Kodo patrimonio Mondiale dell’Umanità di Unesco.

Ise
Viaggio spirituale nel santuario più sacro el Giappone L’ordine tradizionale richiede di cominciare la preghiera al Santuario Futami Okitama che si affaccia sul mare di Futamiura, per purificarsi prima di proseguire per Ise, e terminare la giornata al Tempio Kongoshoji situato nel cuore di una foresta secolare.
Toba, località di mare e spiaggie sulla penisola di Shima dove si può visitare il Santuario interno e esterno di Ise Jingu. L’Aquario di Toba è uno degli acquari più belli del Giapone. Nella baia di Toba si trova l’Isola delle Perle Mikimoto e l’Isola dei delfini.

Ise & Kumano
Qando si incontrano natura e spiritualità
Questo viaggio vi presenta il santuario più importante del Giappone, Ise Jingu. Si dice che nelle epoche antiche era il sogno di ogni giapponese visitare almeno una volta questo santuario prima di morire. Tuttora Ise Jingu, nome collettivo di un complesso di 125 santuari con quasi 2000 anni di storia, è il vertice di tutti i santuari shintò del paese. Una delle cose più incredibili è che ogni 20 anni tutte le strutture sacre, dai templi ai ponti vengono demoliti e ricostruiti totalmente. La seconda parte del viaggio include una esperienza unica ai “Tre Santuari di Kumano”, il percorso di pellegrinaggio più conosciuto e più
emozionante, circondato dalla natura quasi intoccata della Penisola di Kii.

Chubu
Ripercorrere il passato culturale e rurale del Giappone
Chubu è situato al centro dell’Honshu, la più grande isola del Giappone. Chubu ha una sua identità culturale molto forte, grazie alla conservazione della tradizione e cultura giapponese. Presenti numerosi festival tradizionali legati alla vita e alla storia del Chubu. Sede di numerosi patrimoni mondiali UNESCO come il villaggio Shirakawago con le sue fattorie d’epoca.
In questa prefettura c’è anche la città di Kanazawa, meta turistica sempre più rinomata per la sua ricca storia, per i suoi giardini, i quartieri antichi e magnifici templi. Anche l’artigianato è una caratteristica del Chubu, come la famosa foglia d’oro di Kanazawa e le katane e coltelli dei fabbri (una volta sacerdoti shintó) di Seki.

Serve Aiuto?